Reparto

Chirurgia Generale

Ospedale Bolognini - Seriate
Indirizzo

Via Paderno, 21

24068 Seriate (BG)
Contatti
Telefono 035 3063333
Antonio Piazzini Albani
Direttore Struttura Complessa
Filippo Miccichè
Coordinatore infermieristico Accorpamento Chirurgico
Marina Rossi
Coordinatore infermieristico Accorpamento Chirurgico
Emanuela Signorelli
Coordinatore Infermieristico Dipartimento Chirurgico
Maria Giacomina Zambelli
Coordinatore infermieristico Accorpamento Chirurgico

La Struttura Complessa Chirurgia Generale, del presidio ospedaliero di Seriate, è inserita nel Dipartimento Chirurgico Aziendale dell’ASST Bergamo Est.

 

Afferiscono alla Struttura Complessa, del presidio Ospedaliero di Seriate,  le Unità Semplici di Chirurgia d’Urgenza (responsabile Dr. Lorenzo Vescovi) e di Chirurgia Vascolare.

 

Il presidio numero uno dell’ASST Bergamo Est è l’Ospedale di Seriate che ha come territorio di riferimento la periferia est della città di Bergamo e, possedendo un maggior numero di reparti specialistici rispetto agli altri presidi dell’ASST Bergamo Est, come ad esempio la terapia intensiva, l’unità coronarica, la nefrologia e dialisi, la gastroenterologia, la neurologia, l’otorinolaringoiatria, l’endoscopia operativa e la radiologia interventistica riveste un ruolo di riferimento e collaborazione con gli altri presidi della medesima ASST.

 

La struttura complessa di Chirurgia Generale è diretta dal dr. Antonio Piazzini Albani che si avvale dell’ottima collaborazione di un organico composto da dieci specialisti in Chirurgia Generale.

 

Il Dr. Antonio Piazzini Albani è succeduto al pensionamento del Dr. Lorenzo Novellino, chirurgo di fama internazionale, capostipite della chirurgia mini-invasiva, che ha dedicato gran parte della sua professione di chirurgo in territorio bergamasco.

 

Si occupa della chirurgia di elezione e in urgenza, di patologie benigne e tumorali, con tecnica tradizionale ma con una predilezione all’approccio laparo-toracoscopico mini-invasivo.

 

Questa metodica, che richiede tecnologie moderne e sofisticate permette una minor ospedalizzazione, una mobilizzazione precoce con ridotto dolore post operatorio, un minor trauma sulla fisiologia del paziente e soprattutto un maggior rispetto dell’integrità fisica.

 

Tale approccio è particolarmente indicato per interventi del tratto gastro-enterico, bilio-pancreatico, negli interventi oncologici sia per la stadiazione che per il trattamento chirurgico; ha alta valenza anche per i trattamenti di riparazione della parete addominale (ernia e laparocele).

 

Anche il trattamento di patologie pleuro-polmonari sia benigne che tumorali viene trattato sia con la chirurgia mini-invasiva sia con tecnica chirurgica tradizionale.  Tutta l’attività della UOC di  Chirurgia Generale viene svolta attraverso la discussione collegiale dei casi clinici in team multidisciplinari dedicati seguendo protocolli e percorsi diagnostico-terapeutici aziendali e sulla scorta delle linee guida nazionali ed internazionali.

 

Il presidio ospedaliero di Seriate è sede di DEA di primo livello e il reparto di chirurgia è organizzato a gestire in urgenza patologie traumatiche o acute  provenienti dal territorio 24 ore su 24.

 

I medici del reparto gestiscono inoltre gli ambulatori: prime visite chirurgiche, dell’apparato digerente, della patologia proctologica e vascolare (siti anche presso il presidio Ospedaliero di Calcinate) e dei piccoli interventi.

 

L’organizzazione del reparto è progettata osservando un approccio gestionale e logistico in linea con una moderna visione incentrata sul processo di diagnosi, cura e riabilitazione, secondo un percorso che attraversi le singole funzioni, basato sulle necessità specifiche di cura del singolo malato all’interno di un efficace ed efficiente conduzione clinica ed organizzativa, tesa al raggiungimento degli obiettivi di salute richiesti dal singolo e dalla collettività, nel rispetto della qualità necessaria delle prestazioni e con la massima attenzione al corretto uso delle risorse.

 

Il modello organizzativo in cui è inserito il reparto di chirurgia è quello “dell’Area Funzionale  Omogenea” superando il concetto “divisionale” che vede le singole strutture organizzate per aree funzionali e per intensità di cura.

 

Il paziente trova in ospedale risposte a situazioni di acuzie mentre, per una ottima collaborazione con le strutture del territorio, trova invece le risposte alle fasi post-acuzie, cronicità e riabilitazione in strutture facenti parte della rete sanitaria, ma al di fuori dell’ospedale per acuti.

 

Da molti anni la chirurgia di Seriate è convenzionata con la Scuola di Specializzazione in Chirurgia Generale dell’Università degli Studi di Milano; questo comporta la continua presenza degli specializzandi, assegnati per un periodo della durata di un anno, che devono apprendere sia le metodiche chirurgiche tradizionali che quelle mini-invasive.

 

Presso il reparto inoltre si esegue l’insegnamento per i medici che devono partecipare al Corso triennale di formazione specifica in medicina generale.

Ci occupiamo di:
  • CHIRURGIA COLO-RETTALE: trattamento di patologie di tipo oncologico e infiammatorio (malattia diverticolare). Costante collaborazione con radiologi, oncologi, radioterapisti, genetisti, medici nucleari, per il trattamento adiuvante e neo-adiuvante multimodale in particolare del tumore del retto.

    L’85% circa degli interventi resettivi colo-rettali viene eseguito con metodica mini-invasiva laparoscopica.

  • CHIRURGIA ESOFAGO-GASTRICA: trattamento della patologia oncologica e funzionale di stomaco e giunzione esofago-gastrica con approccio mininvasivo. Costante collaborazione con gli oncologi ed i radioterapisti per il trattamento adiuvante e neo-adiuvante dei casi con indicazione specifica.

    Nell’ambito della patologia funzionale, con metodica laparoscopica,  eseguiamo il trattamento chirurgico di ernia jatale, reflusso gastro-esofageo, non responsivo a terapia medica, e acalasia dell’esofago.

  • CHIRURGIA EPATO-BILIO-PANCREATICA: trattamento delle patologie benigne e maligne di fegato, pancreas e vie biliari, con tecnica laparoscopica e con l’ausilio dell’ecografia intra-operatoria senza e con mezzo di contrasto.

    Abbiamo la possibilità di utilizzare tecniche di resezione epatica eco-guidata,  strumenti di dissezione avanzata e  tecniche di radiofrequenza laparoscopica.

    La collaborazione con l’unità di Gastroenterologia e Radiologia Interventistica porta ad una  gestione a 360° della calcolosi colecisto-coledocica sia in elezione che in urgenza.

  • CHIRURGIA ONCOLOGICA DI STADIAZIONE: stadiazione della carcinosi peritoneale e dell’invasione linfonodale dei tumori dello stomaco, del  colon-retto e dell'ovaio, in collaborazione con gli oncologi.

  • CHIRURGIA PROCTOLOGICA: trattamento della patologia proctologica (emorroidi, ragadi, fistole, prolassi del retto e condilomatosi) e delle complesse problematiche funzionali di stipsi/incontinenza con l’ausilio di tecniche video-assistite, con le tecniche di resezione del retto trans-anale (STARR, TRANSTAR e resezione secondo Altemeier).

  • CHIRURGIA ENDOCRINO-METABOLICA: attività chirurgica rivolta ai pazienti affetti da patologie endocrine e metaboliche. Trattamento chirurgico laparoscopico delle patologie del surrene. Trattamento chirurgico laparoscopico dell’obesità patologica dopo discussione multidisciplinare dei casi con endocrinologo, nutrizionista, pneumologo, cardiologo, anestesista rianimatore, psicologo, psichiatra, con esecuzione di  procedure di chirurgia bariatrica (sleeve gastrectomy e posizionamento di bendaggio gastrico).

  • CHIRURGIA LAPAROSCOPICA AVANZATA: trattamento chirurgico di altre patologie addominali (di ambito oncologico e non) che afferiscono alla struttura per la possibilità di trattamento mini-invasivo (del piccolo intestino e del retro-peritoneo)

  • CHIRURGIA DELLA PARETE ADDOMINALE: mediante tecnica tradizionale e laparoscopica si eseguono interventi per ernia inguinale (anche recidiva o plurirecidiva), ernie della parete addominale e laparoceli.

  • CHIRURGIA TORACICA: mediante tecnica toracoscopica si procede al trattamento della displasia bollosa, del pneumotorace spontaneo, del pneumotorace postraumatico recidivo, dell’empiema pleurico, del versamento pleurico neoplastico e della stadiazione oncologica mediante biopsie pleuriche linfonodali  mediastiniche.
Dirigente Medico
Dott.ssa Brizi Maria Olimpia
Chirurgia Generale
Dettagli
Dirigente Medico
Dott.ssa Caprioli Michela
Chirurgia Generale
Dettagli
Dirigente Medico
Dott. Costanzo Antonio
Chirurgia Generale
Dettagli
Dirigente Medico
Dott.ssa Della Nave Rosalba
Chirurgia Generale
Dettagli
Dirigente Medico
Dott. Ferrari Franco
Chirurgia Generale
Dettagli
Dirigente Medico
Dott. Floridi Antonio
Chirurgia Generale
Dettagli
Dirigente Medico
Dott. Hamade Abdel Meneme
Chirurgia Generale
Dettagli
Dirigente Medico
Dott. Iaculli Edoardo
Chirurgia Generale
Dettagli
Dirigente Medico
Dott. Marini Michele
Chirurgia Generale
Dettagli
Direttore Struttura Complessa
Dott. Piazzini Albani Antonio
Chirurgia Generale
Dettagli
Dirigente Medico
Dott. Rigamonti Andrea
Medicina generale
Dettagli
Dirigente Medico
Dott.ssa Rubertà Francesca
Chirurgia Generale
Dettagli
Responsabile Chirurgia d'Urgenza
Dott. Vescovi Lorenzo
Chirurgia d'Urgenza
Dettagli

Grazie per averci contattato.

Errore